Ragazzo-gay-picchia-omofobo-in-piscina-dopo-che-insultato-il-suo-fidanzato
MONDO LGBTQ

Ragazzo gay picchia omofobo in piscina (il post facebook che racconta la vicenda)

Ragazzo gay picchia uomo omofobo in piscina, che qualche istante prima aveva insultato il suo compagno.

Sono mesi che leggiamo di aggressioni omofobe avvenute nei confronti di persone omosessuali.
Su tutti spicca quella accaduta lo scorso giugno a Pescara.
Questa volta, invece, vogliamo raccontarvi un episodio al contrario.
A Moncalvo, in provincia di Asti, il compagno di un ragazzo è stato insultato con termini omofobi da un uomo che stava facendo il bagno in piscina.
Questo ha scaturito l’ira del fidanzato della persona offesa, la quale si è buttata in acqua per prendere a pugni l’aggressore.

La persona insultata è Angelo Mazzone, noto gay blogger milanese, che ha raccontato la vicenda sulla sua pagina facebook.
Lui e il compagno stavano soggiornando a “Cascina Spinerola” di Moncalvo e mentre erano in piscina, continua a raccontare il giovane, è entrata una coppia che ha iniziato a comportarsi in modo scorretto.
Tuffi in acqua (anche se vietati), urla e tutto quello che una persona civile non dovrebbe fare, quanto meno per rispetto verso gli altri ospiti della struttura.

La bagnina, una ragazza di circa 23 anni, si è avvicinata ai due chiedendo di smetterla di fare tutta quella confusione e di rispettare le altre persone presenti nella struttura.
Da questo momento, il ragazzo di Angelo, perde le staffe.

Ragazzo gay picchia omofobo in piscina, dopo che ha insultato il suo compagno

Angelo-Mazzone-blogger-insultato-da-omofobo-in-piscina-difeso-dal-fidanzato-che-prende-a-pugni-l-aggressore

A me non sta bene che un finoc*hio mi dica quello che devo fare” e il ragazzo gay picchia l’omofobo che ha insultato il suo compagno.

Come viene riportato anche sul sito di “torino.repubblica.it” e nel post scritto dallo stesso Angelo che trovate a fine articolo, nonostante i ripetuti inviti di smetterla da parte della bagnina nei confronti dell’uomo, lui, continua a fare quello che vuole fino ad arrivare a far piangere la ragazza.
A quel punto, continua a raccontare Angelo Mazzone, il blogger si è alzato per dire all’uomo di finirla e che non era affatto bello ridurre in lacrime una ragazzina.
Il “troglodita maleducato” non ha preso bene le parole del ragazzo ed ecco che ha iniziato da insultare anche lui appellandolo come finoc*hio.

Luca, Il fidanzato di Angelo, dopo aver sentito come l’uomo aveva chiamato il suo compagno, si è buttato in piscina per sferrare un pugno all’aggressore.
Incredulo l’uomo, presumibilmente perché se le stava prendendo da un “finoc*hio”, con la complicità anche dello staff e degli altri ospiti della struttura, che hanno preso le parti della bagnina e di Angelo, riescono a cacciare la coppia dalla location.

Credo che la violenza vada sempre condannata.
D’altro canto, è anche giunto il momento di reagire e di smetterla di stare zitti quando si viene insultati per i gusti sessuali.

Post-di-Angelo-Mazzone-su-insulti-omofobi-mentre-era-in-piscina-parte-1
Post-di-Angelo-Mazzone-su-insulti-omofobi-mentre-era-in-piscina-parte-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.